Think4Life – Cultura Stradale!


L’Associazione Think4Life, costituita nel 2011 allo scopo di creare una sensibilizzazione nei giovani patentati riguardo la sicurezza Stradale, facendo entrare in un contesto più grande, quello della cultura stradale.
Apolitica, senza finalità di lucro, aperta alla partecipazione di chiunque ne condivida gli scopi, l’Associazione si è sviluppata negli anni come naturale evoluzione delle straordinarie esperienze personali che i diversi Soci hanno apportato.
Un patrimonio unico di conoscenze che oggi sono alla base di una piattaforma di pensiero, in continua evoluzione, volta all’affermazione di una più profonda e consapevole cultura della sicurezza stradale.
La Think4Life fa parte del progetto IoStudio del Ministero dell’Istruzione, sulla sicurezza stradale.

promuovere iniziative mirate alla sensibilizzazione degli utenti della strada sulla ineludibilità della corretta gestione e conduzione del mezzo.

realizzare un “Progetto di sistema nazionale”, atto a garantire visibilità degli Operatori nei confronti delle istituzioni, e a sviluppare la creazione di una rete di servizi sulla sicurezza stradale; che permetta ai nostri Soci Operatori di ottenere la giusta visibilità presso le istituzioni pubbliche.

promuovere la diffusione dei moduli formativi di Guida Sicura ed Eco Guida per aumentare la sicurezza stradale di coloro che usano mezzi motorizzati per l’espletamento di attività lavorativa (D.Lgs. n. 81/2008 – già 626/94).

favorire il confronto fra tutti gli imprenditori italiani operanti nel settore della sicurezza stradale ed agevolare lo scambio di professionalità.

Il Nostro Progetto oltre la sicurezza stradale!

Il Progetto Hermes, non si limita soltanto a dare una istruzione pratico-didattica, con il tempo ha l’ambizione di divenire un mezzo per limitare e combattere le morti per incidenti stradali,
l’avvento dei nuovi media evidenziano come questi mezzi che noi utilizziamo, siano efficacissimi strumenti di comunicazione e persuasione, che arrivano velocemente al cuore dei giovani lasciando un segno indelebile. Questo crediamo possa contribuire a quel concetto di cultura stradale molto caro all’associazione.